153 aziende di giardinaggio

PREVENTIVI GIARDINAGGIO GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Potatura alberi

La potatura degli alberi è una delle procedure di manutenzione più comuni, ma deve essere effettuata in maniera corretta. Devi eseguire questo intervento? Scopri come ottenere un ottimo risultato ad un prezzo conveniente.

potatura alberi

Quali sono i prezzi?

La potatura degli alberi in natura non è necessaria. Le piante nelle foreste, infatti, sono in grado di crescere bene senza l’intervento dell’uomo. Gli esemplari presenti nei giardini in aree urbane o lungo le strade, tuttavia, hanno bisogno di maggiori cure, e la potatura diventa un intervento indispensabile.
Prima di tutto, quanto costa? Nella tabella seguente trovi i prezzi medi di un intervento eseguito da un professionista.

AltezzaPrezzo
Fino a 10 m75 - 450 €
10 - 20 m150 - 900 €
Più di 20 m200 - 1.000 €

La spesa totale varia caso per caso. Se vuoi risparmiare, è sempre meglio confrontare offerte di aziende diverse. Compila la scheda presente sul nostro sito, seleziona la voce “potatura alberi” e indica il tuo CAP. In maniera gratuita e senza obblighi riceverai, in massimo un giorno lavorativo, fino a 5 preventivi. Potrai quindi confrontarli e scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Quali variabili incidono sui costi?

La spesa totale è intorno ai 200 – 250 €, considerando un’altezza media di circa 10 – 15 metri.
Il costo per la potatura degli alberi varia soprattutto in relazione a:

  • altezza;
  • accessibilità;
  • durata dell’intervento (da qualche ora a mezza giornata);
  • attrezzatura necessaria (se è necessaria una piattaforma elevatrice i costi aumentano);
  • personale specializzato impiegato.

Il fai da te è sicuramente più economico, ma si tratta di un’operazione che richiede tempo e può essere pericolosa, soprattutto per gli alberi ad alto fusto. Se non hai l’esperienza o l’attrezzatura adeguata, è sicuramente consigliabile affidarsi ad un esperto. Avrai, così, anche la sicurezza che il lavoro venga eseguito in maniera perfetta e con il minimo disturbo.
I professionisti di solito si occupano anche della pulizia e del contenimento della chioma, oltre alla messa in sicurezza dei grossi rami e la cosiddetta eliminazione finale del secco, fronde e foglie residue.

Perché intervenire?

La potatura degli alberi serve per diversi scopi, in particolare:

  • rimuovere i rami morti e quelli in esubero;
  • alleggerire la chioma e rimuovere rami troppo fitti;
  • migliorare l’aspetto di una pianta.

Ci sono molte tecniche diverse, ciascuna con uno scopo preciso. Tuttavia, l’obiettivo finale della potatura è sempre quello di facilitare una sana crescita della pianta. Questo significa sapere quando e come tagliare e quando, invece, non intervenire.
Gli strumenti da giardinaggio da utilizzare sono forbici a due lame o ad una, svettatoio o sega. Vanno scelti in relazione al diametro del ramo, ma devono sempre essere ben affilati. Il taglio, inoltre, deve essere fatto con la punta e deve essere netto e pulito.

potatura alberi

Quando intervenire?

Gli alberi non vanno potati molto frequentemente e sicuramente meno rispetto ai cespugli. In genere si deve procedere con la potatura una o due volte l’anno, in inverno ed estate, sempre prima che crescano e germoglino.
Durante i mesi freddi si deve tagliare per consentire alle piante di svilupparsi meglio, ma non bisogna procedere durante il periodo di gelo, perché i fusti potrebbero spezzarsi. Considerando questo, il mese migliore per intervenire è marzo.
Durante i mesi caldi, invece, si interviene sulle piante che presentano una crescita rigogliosa ma pochi frutti. È tuttavia sconsigliata una potatura prima di agosto, perché potrebbero ancora esserci germogli tardivi.

Come devono essere potati gli alberi?

La regola di base è eseguire una potatura intensa sugli alberi vecchi e minima su quelli giovani e in piena fruttificazione.
La quantità di rami da rimuovere viene calcolata in base a dimensioni, specie, età dell’albero e dallo specifico obiettivo della potatura. In generale, per gli alberi più giovani va eliminato circa il 25% della chioma, di più per quelli adulti.
Con i singoli rami, invece, vale in contrario: per bilanciare crescita e fruttificazione devono essere accorciati molto i rami giovani e vigorosi e poco quelli deboli.
Un altro trucco del mestiere è fare in modo che le fronde siano più corte verso l’apice dell’albero e più lunghe in prossimità delle radici.

Gli errori più comuni nella potatura

Un professionista esperto è anche in grado di individuare come intervenire in maniera diversa a seconda della tipologia di pianta e alle eventuali problematiche che presenta.
È meglio non affidarsi a giardinieri improvvisati, soprattutto per questa operazione, perché si possono creare danni di lunga durata alla pianta.

Che cosa non fare?

  • accorciare in maniera troppo drastica il tronco, perché si va a modificare la proporzione tra chioma e radici;
    tagliare i rami in modo netto;
  • strappare la corteccia;
  • eliminare rami che stanno crescendo e diventeranno robusti;
  • stravolgere la forma e il portamento naturale della pianta. Basta solamente rimuovere le ramificazioni secche e tagliare i rami in modo leggero.

La sicurezza prima di tutto

Queste operazioni vanno condotte con la massima calma e controllo, soprattutto per gli alberi di alto fusto.
Prima di intervenire, è necessario procedere con un sopralluogo dell’area, per controllare che ci sia spazio sufficiente per la caduta dei rami in sicurezza.
Per l’utilizzo della motosega ci sono regole specifiche stabilite dall’ISPESL (Istituto Superiore di Prevenzione e Sicurezza del Lavoro). Queste operazioni, pertanto, devono essere effettuate da personale specializzato e adeguatamente formato.
È necessario anche un abbigliamento protettivo specifico come elmetti, occhiali, visiere e guanti.

potatura alberi

Norme relative

La potatura degli alberi è spesso frutto di contestazioni, ma ci sono specifiche norme del Codice Civile (art.896) che le regolano.
In particolare, è illegittimo il protendimento dei rami nella proprietà del vicino, che può pretendere la potatura anche con un procedimento in via d’urgenza.
Nel caso si tratti di alberi piantati in strada, dato che rappresentano un elemento accessorio all’opera pubblica, i proprietari delle case confinanti non hanno diritto di pretendere la recisione, ma possono solamente richiedere un risarcimento danni (art. 46 della legge di espropriazione per pubblica utilità).
Se sei in affitto, ricorda che la manutenzione, sia ordinaria sia stagionale, dell’albero, spetta all’inquilino. La spesa per l’eventuale abbattimento della pianta, invece, spetta al proprietario.

Condomini

Se abiti in un condominio, invece, secondo il Codice Civile, alle spese di potatura di tutte quelle piante funzionali al decoro dell’intero edificio, sono tenuti a contribuire tutti gli inquilini. Per decidere quando e come procedere è necessaria la delibera di un’assemblea votata per maggioranza.

Contatta i nostri esperti e risparmia fino al 40% sulla potatura

Hai bisogno di questo intervento, ma non sai a chi rivolgerti? Confronta le offerte di più professionisti, in modo da scegliere l’offerta più conveniente e più adatta alle tue esigenze.
Compila la scheda presente sul nostro sito, per ricevere fino a 5 preventivi da diverse aziende. Basta indicare il tuo CAP e selezionare la voce “potatura alberi”, oltre ad indicare successivamente le caratteristiche dell’intervento che vuoi effettuare.
È un servizio totalmente gratuito e senza obblighi, che ti permette di confrontare più prospetti e risparmiare fino al 40% sul costo finale.

Potatura alberi
Vota questo articolo