153 aziende di giardinaggio

PREVENTIVI GIARDINAGGIO GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Irrigazione giardino

Una corretta irrigazione del giardino è fondamentale per avere uno spazio verde sano e rigoglioso. Scopriamo insieme quando deve essere effettuata, con quanta frequenza e quali soluzioni scegliere.

irrigazione giardino

Prezzi medi degli impianti di irrigazione

Curare il proprio spazio verde e mantenerlo sempre perfetto e rigoglioso è fondamentale per ottenere soddisfacente. Un impianto di irrigazione per il prato ti può aiutare a mantenere un adeguato apporto di acqua e di umidità e ad avere un prato sano. Quanto costa in media l’installazione?
Dipende, soprattutto, dalla grandezza del giardino e dalla tipologia di irrigazione di cui hai bisogno. Si tratta, però, di un investimento da fare una volta sola, che dura a lungo e con costi di manutenzione bassi. Il prezzo medio è intorno ai 10 – 12 € al metro quadro, vediamo qualche esempio pratico:

Area da coprirePrezzo impianto
Giardino oltre i 200 m²2.000 €
Giardino 10 - 50 m²500 - 1.000 €
Terrazze di massimo 100 m²50 - 100 €
Balconi e piccole terrazze50 - 60 €

Il modo migliore per sapere con esattezza quanto potresti spendere, è chiedere direttamente ai professionisti. Non sai a chi rivolgerti? Nessun problema, compila la scheda presente sul nostro sito con il tuo indirizzo e seleziona la voce “installazione sistema di irrigazione”. Puoi anche indicare la grandezza del tuo giardino e, nello spazio apposito, le tue esigenze. Una volta inviata la richiesta, riceverai fino a 5 preventivi in massimo un giorno lavorativo. Confrontali e scegli quello più conveniente.

Come funziona l’irrigazione?

Immagina il terreno come una riserva d’acqua, in grado di trattenerla e di restituirla progressivamente alle piante e al prato. La quantità di acqua a cui può attingere in natura dipende dalle precipitazioni e, spesso, queste non sono sufficienti, per cui, è necessario un intervento integrativo dell’uomo.
Come effettuare un’irrigazione corretta? Devi considerare molti fattori, come le caratteristiche del terreno, ad esempio quelli argillosi trattengono più acqua rispetto a quelli sabbiosi.

Come programmare l’irrigazione?

In primavera e in estate, dovrà essere più regolare. Potrai decidere se optare per un intervento quotidiano di circa 5 litri per m², oppure di 15 litri al m² ogni tre giorni, a seconda di come reagisce il tuo prato. In autunno, invece, è sufficiente intervenire mediamente una volta a settimana, a seconda della frequenza delle piogge.

A che ora?

Per evitare uno sbalzo termico dannoso per l’erba e per le piante, l’irrigazione del giardino va eseguita prevalentemente la sera, quando la temperatura dell’acqua si avvicina a quella del terreno. Da evitare in ogni caso le ore più calde perché i liquidi evaporano quasi del tutto con uno spreco consistente.
Consulta periodicamente il regolamento condominiale oppure quello del tuo comune: può essere che in un momento di siccità o di crisi idrica, per arginare l’emergenza ci sia un razionamento straordinario.

Irrigazione manuale o automatica?

Se hai un impianto di irrigazione demanuale, potrai decidere giorno per giorno quando aprirlo o chiuderlo e per quanto tempo. Quello automatico ti permette di impostare gli orari e puoi eventualmente è dotare di un sensore che disattiva l’irrigazione in caso di pioggia.
D’inverno, quando non è necessario intervenire, dovrai svuotare e chuidere l’impianto. In questo modo i tubi si conserveranno perfettamente, soprattutto se interrati, senza gelare.

irrigazione giardino

Tipologie di irrigazione

Per scegliere l’impianto giusto, devi prima conoscere le diverse tipologie di irrigazione. Queste sono:

  • a pioggia: l’acqua cade sul terreno sotto forma di piccole goccioline, riproducendo quella naturale;
  • a goccia: l’acqua viene somministrata lentamente alle piante, depositandosi sulla superficie del terreno contigua o direttamente nella zona della radice. Vengono emessi getti d’acqua sottile che bagnano una piccola area di suolo nelle vicinanze della pianta;
  • a manichette e tubi forati: sono realizzati in materiale plastico e vengono posizionati sotto lo strato che protegge il terreno (pacciamatura);
  • per scorrimento – infiltrazione laterale: in questo caso l’acqua scorre tra un’aiuola e l’altra in appositi solchi precedentemente preparate.

Per il giardino si utilizzano prevalentemente le prime due, mentre le altre soprattutto per l’orto.

Come scegliere il sistema di irrigazione per il tuo giardino?

L’utilizzo di un impianto di irrigazione permette di apportare la giusta quantità di acqua alle piante, mantenendo e regolando il regime idrico.
La scelta deve essere effettuata in relazione alle caratteristiche della superficie del tuo terreno e alla tipologia di piante presenti. Ad esempio, le aiuole e i giardini di piccole dimensioni non necessitano di impianti particolarmente sofisticati, basta un irrigatore a getti regolari.
Per l’orto, oppure per le aiuole, è meglio utilizzare una tipologia di irrigazione flessibile.
Per il sistema manuale è meglio preferire, al posto del classico tubo, una pistola che permette un controllo maggiore della quantità di acqua utilizzata e ti permetterà di ridurre gli sprechi.

Considera le tue abitudini 

La scelta dipende anche dal tuo stile di vita. Se viaggi o ti sposti frequentemente, e non puoi prenderti cura del tuo spazio verde, per il tuo prato è meglio un impianto automatico, magari con un timer.
Anche per i balconi o per l’interno è possibile creare un sistema di irrigazione temporaneo per le tue piante, che funziona anche nel momento in cui vengono chiuse le utenze (l’acqua e il contatore elettrico).

irrigazione giardino

Progettazione dell’impianto irrigazione del prato

L’impianto di irrigazione dovrebbe essere progettato prima della realizzazione del giardino, soprattutto quello interrato, che necessita di scavi sotterranei. Deve essere concepito in modo da irrigare solo dove sia necessario. È inutile avere un getto d’acqua che andrà a finire in strada oppure sul tuo patio.
Dal momento che l’acqua è un bene prezioso, qualsiasi spreco, sia durante l’approvvigionamento sia durante la distribuzione, deve essere evitato.Questo viene garantito ottimizzando l’efficienza dell’irrigazione del prato, intesa come il rapporto tra la quantità dell’acqua erogata e quella effettivamente necessaria per le piante.

Per questo è fondamentale investire nella progettazione rivolgendosi ai professionisti, che metteranno a tua disposizione la loro esperienza e saranno in grado di risolvere ogni tua perplessità a riguardo.

Come risparmiare sui costi di irrigazione?

Taglia spesso il prato perché in questo modo sarà più curato e richiederà meno acqua. Programma fin da subito degli interventi regolari distribuiti durante tutto l’anno e potrai anche richiedere una cifra forfettaria più bassa.

Installa l’impianto di irrigazione adatto al tuo prato

Ora che hai tutte le informazioni sulle corrette modalità di irrigazione del tuo giardino, puoi procedere con l’installazione dell’impianto. Non sai quale scegliere? Rivolgiti direttamente ai professionisti attraverso la scheda presente sul nostro sito. Compilala indicando i tuoi dati e riceverai fino a 5 preventivi in massimo 24 ore. Sarai tu a selezionare quello più adatto alle tue esigenze, risparmiando fino al 40% sul costo finale dell’installazione.

 

Irrigazione giardino
Vota questo articolo