153 aziende di giardinaggio

PREVENTIVI GIARDINAGGIO GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Giardino giapponese

Vuoi realizzare uno spazio verde rilassante, originale e che sia verde tutto l’anno? Progetta un giardino unico come quello giapponese o zen per la tua casa. Continua a leggere l’articolo per maggiori informazioni e consigli utili.

giardino giapponese

I prezzi di un giardino giapponese

I costi di un giardino giapponese sono inferiori rispetto a quelli di uno tradizionale. Gli elementi che lo compongono, infatti, sono semplici e pochi. Consulta la seguente tabella per conoscere i prezzi indicativi.

Giardino giapponese Prezzi indicativi
Sabbia8 - 12 € al m³
Ghiaia 14 - 18 € al m³
Muschio 1 - 3 € al m
Piante 10 - 150 € cad.

Il costo totale di un giardino di questo tipo si aggira intorno ai 15 – 25 € al metro quadro. Tuttavia, molto dipende dal tipo di vegetazione che scegli. Per sapere quanto potrà costare il tuo progetto, contatta un esperto della tua zona. Ricevi fino a 5 preventivi gratuiti e personalizzati da un giardiniere della tua zona entro un giorno lavorativo. Basta compilare la scheda presente sul nostro sito con il tuo CAP e confrontare comodamente le offerte. Scegli quella più conveniente e risparmia fino al 40% sul costo del tuo giardino.

Cos’è un giardino giapponese?

Il giardino giapponese, chiamato anche zen, è molto diverso da quelli tradizionali europei. È nato intorno all’undicesimo secolo come uno spazio da contemplare dedicato alla riflessione sulla natura, in cui i monaci buddisti meditavano. Oggi viene scelto perché trasmette una sensazione di pace e tranquillità ma anche, e soprattutto, per motivi estetici. La sua semplicità lo rende, infatti, un giardino molto elegante ma originale e di design. È, inoltre, molto facile da realizzare e può essere progettato per aree di diverse dimensioni e collocato sia all’interno della casa che all’esterno.

giardino giapponese

Da cosa è composto?

Il giardino zen è caratterizzato da pochi e semplici elementi fondamentali:

  • l’acqua;
  • le piante;
  • la sabbia;
  • le rocce.

Questi quattro materiali rappresentano la vita, la natura e la pace.
L’acqua viene inserita spesso sotto forma di laghetto, anche molto piccolo, con sassi e ghiaia per le sponde. L’ideale è posizionarlo al centro del giardino e renderlo più naturale possibile, ad esempio, con l’aggiunta di piante acquatiche e, perché no, dei pesci.
Le piante del giardino zen devono avere un fogliame piccolo. Spesso sono arbusti sempreverdi, con pochi fiori. Per questi ultimi, scegli colorazioni armoniche e delicate, come il rosa o l’arancione chiaro. Le piante più utilizzate sono:

  • l’acero giapponese;
  • il pino;
  • la camelia del giappone;
  • il bambù.

Spesso si utilizza il muschio per coprire le aree intorno agli alberi. Tuttavia, se il clima dell’area in cui vivi non è adatto alla sua crescita, puoi sostituirlo con altre piante come il ginepro strisciante.
Infine, gli ultimi elementi, molto importanti nei giardini giapponesi, sono la sabbia e le rocce. Con la prima, si realizza la base su cui potrai tracciare delle linee con un rastrello, come puoi vedere nell’immagine. Le rocce, invece, possono essere utilizzate, oltre che per realizzare la bordura delle aiuole o del laghetto, anche all’interno del giardino. Crea dei sentieri e disponile in modo casuale per ottenere un effetto assolutamente naturale.

giardino giapponese

Come si realizza un giardino zen?

La realizzazione di questo giardino è molto semplice. Il primo passo consiste nel delimitare l’area interessata con una struttura di contenimento in legno o in pietra. Successivamente, questa dovrà essere riempita con sabbia o ghiaia: puoi decidere tu se combinarle o selezionare una delle due. Si passa, dunque, alla decorazione del giardino zen, disponendo gli elementi fondamentali a tuo piacimento. La sua realizzazione è semplice ma, per aree molto estese e se vuoi piantare molti alberi, è consigliato l’aiuto di un giardiniere esperto.

La manutenzione

Il vantaggio di un giardino giapponese è che non richiede una manutenzione impegnativa. A seconda delle piante che sceglierai, dovrai procedere alla loro potatura una o due volte l’anno oltre che all’innaffiatura, soprattutto nei mesi più caldi. Inoltre, una volta a settimana, dovrai passare il rastrello sulla sabbia per mantenerla liscia e ordinata.
La maggior parte di questi lavori di giardinaggio sono delle pratiche rilassanti e piacevoli da svolgere. Se non hai molto tempo da dedicare alla sua cura o vuoi effettuare altri interventi più impegnativi, contatta un esperto della tua zona.

Il giardino giapponese da interni

Se non disponi di molto spazio all’esterno, un giardino zen può essere la soluzione ideale per portare il verde dentro casa. Puoi posizionarlo in diverse aree della tua abitazione, come nell’angolo di una stanza, vicino alle scale o all’entrata. La sua progettazione e realizzazione è, anche in questo caso, molto semplice. Procurati un vassoio, della forma da te scelta, in cui versare la sabbia o la ghiaia. Una volta realizzata la base, disponi le pietre e le piante sempreverdi. Se hai a disposizione un’area molto grande, considera l’aggiunta dell’acqua creando un piccolo fiume o un laghetto. Un bonsai o una piccola lanterna daranno il tocco finale al tuo giardino giapponese.

giardino giapponese

Contatta un esperto e realizza il tuo progetto!

Un giardino giapponese è la scelta giusta se sei alla ricerca di un angolo verde rilassante e facile da mantenere. Contatta un esperto per realizzarlo in poco tempo. Compila la scheda con il tuo codice postale e in 24 ore riceverai fino a 5 preventivi gratuiti e senza obblighi da giardinieri della tua zona. Confronta le offerte e scegli quella più conveniente. Risparmierai fino al 40% sul costo finale del tuo giardino.