153 aziende di giardinaggio

PREVENTIVI GIARDINAGGIO GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Piante da siepe

La siepe è una struttura verticale del tutto artificiale, per cui necessita l’intervento dell’uomo per conservarsi, ma al suo interno offre un ecosistema di grande valore. Vediamo quali piante sono più adatte a questo scopo e come introdurla nel tuo giardino.

piante da siepe

Quali sono i prezzi delle piante da siepe?

In primo luogo, è necessario scegliere gli esemplari giusti. I costi variano in relazione all’altezza, alla superficie da recintare e alla tipologia e forma scelta. Per calcolare la spesa finale, moltiplica il prezzo dei singoli elementi per il numero di piante necessario per creare la siepe. Nella tabella puoi trovare qualche esempio dei costi degli esemplari di diverso genere.

Piante da siepe Altezza Prezzo
Zolla o cespuglio sempreverde60 cm5 €
1 m3,50 €
A palla15 cm3 €
1 m80 €
Cipresso
1 m
5 €
2 m8 €
Ibisco a cespuglio1,2 m - 1,6 m12 €

Per conoscere il numero di elementi da piantare per metro quadrato, è necessaria la consulenza di un tecnico. Non sai a chi rivolgerti? Contatta i professionisti del settore che operano nella tua zona attraverso la scheda che trovi sul nostro sito. È un servizio facile e veloce: inserisci i tuoi dati e il tipo di progetto che vuoi realizzare: in massimo un giorno lavorativo riceverai fino a 5 preventivi personalizzati, in maniera gratuita e senza obblighi.

Che cos’è la siepe?

La siepe è una barriera creata dall’uomo, da progettare e realizzare con attenzione. È perfetta come recinzione o per arricchire un ambiente esterno. Spesso viene già prevista in contemporanea alla costruzione del giardino o della casa stessa.
Presenta una grande biodiversità al suo interno: poiché le piante ricevono luce sia dall’alto sia dai lati, i germogli e le foglie si sviluppano in entrambi i sensi, conferendo un grande vigore vegetativo. Questo significa anche che deve essere tenuta sotto controllo e necessita di cure costanti.

Come scegliere le piante da siepe?

Questo elemento nel giardino ha molteplici funzioni: puoi utilizzarlo per delimitare un confine, per avere maggiore privacy nel tuo giardino, ma anche per mascherare quelle zone con difetti del terreno.
In primo luogo, per scegliere è necessario fare una distinzione tra siepe formale e informale. Il primo tipo riguarda quelle classiche all’italiana, con arbusti ben tagliati che sopportano bene tutte le temperature. Il secondo tipo, invece, è misto, con un’alternanza di esemplari sempreverdi e fiori di diverse altezze, ma è meno frequente nel nostro paese.

Specie

Di solito si scelgono piante dello stesso genere, in modo da avere una parete compatta e uniforme con una resa estetica maggiore. Per un’alternanza di colori, puoi optare per sempreverdi, alternando diverse specie o varietà, oppure per esemplari con un ciclo stagionale non uniforme.

Scopo

Se serve per ripararti dal vento o per avere una maggiore privacy, scegli esemplari alti e folti (15 – 20 metri). Le piante da siepe utilizzate come barriera più diffuse sono composte da sempreverdi, latifoglie e conifere. Interessante anche il risultato ottenuto attraverso le specie caducifoglie che d’inverno non rendono, ma nelle altre stagioni producono un effetto estetico molto forte. Invece, per definire i confini di uno spazio o di un vialetto, meglio optare per le piante da siepe più basse e larghe o per i rampicanti.

piante da siepe

Gli esemplari più comuni:

Le piante che si utilizzano di più per la siepe sono:

  • cipresso: cresce molto in altezza e velocemente, è resistente al freddo e al clima e non ha bisogno di molte cure;
  • lauroceraso: utilizzato per formare barriere vegetali sempreverdi resistenti alle basse temperature, facili da coltivare. In questo modo si crea un muro verde alto più di 5 metri con piccoli boccioli bianchi in primavera;
  • ligustro ovale giapponese: per un ambiente soleggiato a temperature miti, arricchito da piccoli fiorellini in estate;
  • fotinia: sempreverde molto resistente ideale per pareti vegetali alte anche 5 metri;
  • alloro: ideale per muri fitti e compatti con una fioritura giallo chiaro;
  • viburno: una pianta facile da coltivare con siepi fitte e regolari.

Quali dimensioni scegliere?

I risultati migliori si ottengono con piante di media dimensione (150 – 170 cm), cresciute in vaso, che attecchiscono meglio e fioriscono più velocemente; queste tuttavia sono anche più care. Lo schema della disposizione delle piante da siepe può essere a filare unico rettilineo o su più fasce parallele, dipende dalla funzione. Se ci sono più strati paralleli, ad esempio, sarà più spessa e più antirumore.
La distanza tra i singoli esemplari varia a seconda della specie, ma bisogna tenere conto anche del potenziale di sviluppo. Ad esempio, si possono calcolare 100 – 120 cm per il cipresso, 80 – 100 cm per alloro e lauroceraso e 50 – 70 cm per il ligustro.

Quali comprare?

Se volete una siepe alta e lunga spendendo poco, scegliete piante vendute a radice nuda, coltivate nei terreni, soluzione più economica rispetto a quella in vaso. Tenete conto di una perdita di resa progressiva nel tempo, che può in ogni caso essere evitata con l’utilizzo di uno stimolatore di crescita della radice.
Molte piante da siepe vengono vendute con una piccola zolla di terra che circonda le radici, in questo modo possono attecchire facilmente; di solito vengono avvolte in un panno di juta e una rete metallica. Dovrebbero essere piantate idealmente prima della primavera. Per avere maggiori garanzie di aver scelto l’alternativa giusta per le tue esigenze, rivolgiti sempre ai giardinieri esperti. Li puoi contattare facilmente attraverso la scheda che trovate nel nostro sito.

Come piantare le singole piante da siepe?

Prima di posizionare le piante da siepe nel terreno, è meglio irrigarle per facilitarne l’attecchimento. Create anche una striscia di terreno di circa un metro di larghezza al cui centro posizionare la siepe, in particolare un solco di 50 cm di lunghezza e 35 di larghezza e con un sistema di drenaggio adeguato.
A questo punto, basta posizionare le radici alla giusta profondità e ricoprire con la terra asportata. Se il è terreno particolarmente argilloso o paludoso, è necessario intervenire. In quest’ultimo caso, ad esempio, è necessario integrare con sabbia o terra. Per un lavoro fatto bene e duraturo, rivolgiti sempre ai professionisti del settore.
Nei successivi 2 – 3 anni, mantieni la zona libera da erbe infestanti e innaffia due volte a settimana con circa 15 litri per mq.
Limita la potatura agli interventi necessari per dare una forma armonica alla pianta e riempire gli spazi tra un esemplare e l’altro.

piante da siepe

Distanze obbligatorie per legge

Anche in questo caso bisogna considerare le distanze indicate nel Codice Civile, in particolare l’articolo 892 stabilisce una distanza di 0,5 metri dal confine della proprietà per gli arbusti da siepe e 1,5 m per gli alberi non ad alto fusto.

Scegli ora le tue piante da siepe

Non sai quali specie scegliere e vuoi più informazioni sui costi? Contatta i professionisti del settore che operano nella tua zona attraverso la scheda presente sul nostro sito. Inserisci i tuoi dati e seleziona il tipo di progetto che ti serve, in questo caso “realizzazione giardino”. Riceverai fino a 5 preventivi in massimo un giorno lavorativo e, confrontandoli, potrai risparmiare fino al 40% sul costo finale delle piante da siepe.

Piante da siepe
5 (100%) 7 votes